Assicurazione per Cane

Anche se non obbligatorio, tranne in rari ben specifici, stipulare un'assicurazione che copra eventuali danni causati dal nostro cane è caldamente raccomandato. Anche perché è il Codice Civile che stabilisce la responsabilità del padrone.

La legge è piuttosto chiara in questo senso e nell'art 2052 del Codice Civile recita chiaramente che il proprietario è responsabile dei danni causati dall'animale. Per questo motivo è consigliabile stipulare un'assicurazione per proteggersi e tutelarsi da eventuali problemi. Se si pensa di voler stipulare un'assicurazione che copra solo eventuali danni a terzi è sufficiente una polizza assicurativa di responsabilità civile. Ma se si vuole far sì che la copertura assicurativa riguardi anche malattie, incidenti o altro forse è opportuno stipulare una assicurazione specifica.

Per danni causati a terzi dal cane è sufficiente, come dicevamo quella che viene definita RC capofamiglia che copre, oltre ai danni provocati dal cane anche quelli eventualmente causati dagli altri componenti della famiglia. In questo tipo di polizza se già ne aveste una che non comprende un animale, basterà chiedere al vostro agente che, con un piccolo aumento di prezzo, aggiungerà la voce alla stessa assicurazione. Un'assicurazione specifica comprende anche assistenza e cure mediche. Il consiglio è quello di leggere attentamente le condizioni della polizza perché, spesso, prevede franchigie e limitazioni che la rendono poco conveniente.

In ogni caso è bene ricordare che un'assicurazione per eventuali danni a terzi è consigliabile anche se non obbligatoria. Qualche anno fa, esattamente con l'ordinanza del 3 marzo 2009, era stata stilata una lista di Razze Pericolose per cui era obbligatorio stipulare un'assicurazione. Le normative in tal senso sono cambiate ma un'assicurazione è sempre consigliabile. La pericolosità del cane potrà essere stabilita dal veterinario non tanto in base alla razza quanto in base alla storia dell'animale. Se il cane ha già aggredito o ferito la polizza diventa praticamente obbligatoria. Negli altri casi è comunque caldamente consigliata perché ci vuole davvero poco a causare, anche inavvertitamente, qualche danno. Soprattuto se si pensa che la legge parla di responsabilità del padrone anche se il cane causa danni mentre è lasciato in custodia a terzi