Barbone Nano

Barbone Nano
Descrizione e Carattere del Barbone Nano

Il Barbone nasce come cane da riporto ma, anche grazie al suo carattere, diventa presto un delizioso cane da compagnia. Il Barbone è dotato di un'intelligenza davvero incredibile e da una capacità di adattarsi alla vita in famiglia in tutte le sue sfumature. La razza del Barbone si compone di quattro varietà: il Barbone Nano, il Barbone di grande mole, il Barbone di media mole e il Toy. È uno straordinario compagno di vita e molto amante degli sport cinofili. Il Barbone è un cane molto docile che non da particolari problemi, ma che richiede particolare attenzione nell'approccio che deve tenere conto della sua estrema sensibilità. Il Barbone nano è un cane molto vivace che ama stare in compagnia e giocare, dare gioia al padrone e condividere con lui momenti di attività ma anche di coccole. La sua sensibilità lo porta ad avere un gran bisogno di gratificazioni quando obbedisce. Sarà sorprendente notare quale sia la sua incredibile capacità di apprendimento.




Storia

La tesi più accreditata sull'origine dei Barboni vuole che discendano da alcuni cani allevati in Francia ma provenienti dall'Africa e portati in Europa dai Mori che conquistarono la Spagna. All'inizio i Barboni si distinguevano come cani da caccia, in modo particolare, di animali da piuma. Fu per questa originaria funzione che nacque l'abitudine di rasare il loro pelo sulla pancia e sulle zampe, in modo da consentire loro di nuotare meglio e in modo più leggero. Attorno al Rinascimento i Barboni nani cominciarono a divenire apprezzatissimi cani da compagnie per le signore della nobiltà, iniziando così la loro storia di cani per famiglie. Il primo standard ufficiale venne redatto e depositato in Francia nel 1936, paese in cui nacque, nel 1946 il Club du Caniche.


Alimentazione

Anche l'alimentazione dello Yorkshire deve essere sana ed equilibrata, variata a seconda della sua età e dell'effettiva quantità di moto. È importante studiare un piano alimentare con il veterinario e rispettarlo. Anziché utilizzare cibo fatto in casa è preferibile utilizzare, o almeno integrare, con cibi specifici per la razza; questo per assicurarsi che il nostro cane possa assumere tutti gli elementi nutrizionali di cui necessita. Controllare regolarmente il peso e non farlo assolutamente ingrassare: ricordiamo che alterazioni di peso possono avere conseguenze non solo sulla salute del cane ma anche sul suo carattere.


La sua salute

Il Barbone nano, come gli altri Barboni, sono cani tendenzialmente molto sani e anche molto longevi. È necessario però farlo muovere molto e spazzolare ogni giorno il suo mantello anche perché il Barbone non ha muta: e se questo significa che non perde pelo vuol dire però che richiede una cura particolare per il suo mantello. Poi, come per tutti i cani, è necessario fargli fare le vaccinazioni annuali, la profilassi contro la pericolosa Filariosi Cardio Polmonare e la difesa dai parassiti.


Carta d'identità

Nome: Barbone Nano
Nazionalità: Francia
Altezza al garrese: può variare tra i 28 e i 35 cm.
Mantello: il suo meraviglioso pelo può essere riccio o cordato. Testa: ben proporzionata con un muso che non è mai a punta.
Tartufo: ha narici aperte di colore nero o marrone a seconda del colore del mantello.
Occhi: sono a mandorla di colore nero, bruno o albicocca sempre a seconda del colore del mantello.


Allevamenti Barbone Nano
Allevamento EMIL DOG
Budrio di Correggio • Reggio Emilia
Siete allevatore del barbone nano? Segnalate il vostro allevamento su canidirazza.org